Claudio Descalzi promotore dell’accordo fra Eni e Sonatrach

28 novembre 2016

Eni e Sonatrach hanno da poco concluso un accordo che rafforza la loro partnership in nuovi segmenti del settore energia.

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato del Gruppo, e il Direttore Generale e Presidente della società algerina, Amine Mazouzi, hanno così consolidato la collaborazione di lungo periodo che vede impegnate le due società nell'upstream e nell'approvvigionamento gas e che ora sarà estesa a nuovi settori dell'energia.

Eni, presente nel Paese nordafricano sin dal 1981, aderisce a 32 permessi minerari: dal 2010 al 2015 si è impegnata a investire circa 11,5 miliardi di dollari per lo sviluppo degli idrocarburi in Algeria. Questa cifra corrisponde al 26% del totale degli investimenti sostenuti dal resto delle compagnie internazionali presenti nel Paese, confermando Eni quale primo partner straniero.

Durante l'incontro tra Claudio Descalzi e Amine Mazouzi sono state definite le linee guida di una cooperazione inerente alla promozione e allo sviluppo delle energie rinnovabili. Inoltre, a seguito degli impegni presi in occasione dell’incontro del 22 settembre a Boumerdès è stato anche chiuso un importante accordo di collaborazione per il settore ricerca e sviluppo. Claudio Descalzi ha dichiarato che, grazie a questi accordi, Eni, prima società petrolifera internazionale a sviluppare business in Algeria, conferma la propria intenzione nel promuovere lo sviluppo sostenibile tramite il trasferimento di tecnologia nel Paese e attraverso lo sfruttamento delle energie rinnovabili.